Curriculum

Claudio Ferrara nasce a Santiago del Cile il 6 aprile del 1990. Negli USA segue il corso scolastico “Music Theory and Composition”, e al suo rientro in Italia consegue il diploma di vecchio ordinamento in Composizione presso il Conservatorio di Santa Cecilia in Roma. Presso il medesimo conservatorio ottiene inoltre la laurea di primo livello in “Maestro Collaboratore al Pianoforte” e il biennio specialistico in “Direzione del Repertorio Vocale e Sacro” entrambi con il massimo dei voti e lode. Studia jazz presso la Saint Louis School of Music di Roma, e canto sotto la guida del controtenore Mario Bassani.

Nelle vesti di cantore ha fatto parte di numerose formazioni corali Romane ed ha all’attivo diverse incisioni commerciali (Brilliant Classics e Edizioni Paoline) oltre ad essere membro fondatore e primo tenore di “Prima Prattica Ensemble”, quintetto vocale specializzato nel repertorio rinascimentale.

Da direttore d’orchestra e di coro si è esibito in varie occasioni. Tra queste spicca la direzione dell’Orchestra d’Archi Giovanile del Conservatorio di Santa Cecilia in occasione del Concerto di Natale della Camera dei Deputati del 20 Dicembre 2020.

Per la sua attività principale, ovvero quella di compositore, ha ricevuto numerosissimi riconoscimenti: ha attualmente incassato decine di premi e menzioni d’onore tra concorsi nazionali ed internazionali (Guido d’Arezzo, Seghizzi, Turoldo, Bobbio Sacra, Preveza, Vincenzo Amato, Alma Dantis, etc.), annoverandolo tra i compositori emergenti più riconosciuti nel panorama corale italiano. I suoi lavori sono eseguiti di frequente in Italia e all’estero in pubblici concerti e concorsi di canto corale (un suo brano, “Occhi Miei Lassi” su testo di Petrarca è brano d’obbligo per i cori misti partecipanti al Concorso Internazionale di Canto Corale “Guido d’Arezzo” 2022) ed è destinatario di numerose commissioni per la creazione di nuova musica corale.

In quanto figlio di un diplomatico Italiano, e per via dell’infanzia passata all’estero, oltre all’italiano parla correntemente inglese e francese.